Mortini_sanraffaele_chirurgia_ufs

Si chiama robotiscopio, è un microscopio-robot controllato completamente da remoto grazie ai movimenti della testa del chirurgo. Il dispositivo digitale hi-tech è stato utilizzato all’ospedale San Raffaele per operare al cervello una donna a cui era stato diagnosticato un tumore benigno. L’intervento neurochirurgico di rimozione del tumore cerebrale con robotiscopio è stato eseguito nei giorni […]

occhio

La pupilla è una finestra aperta sui nostri processi cerebrali e fisiologici, in grado di fornire un metodo oggettivo per misurare lo stato di coscienza e le sue alterazioni – spesso ritenuti impenetrabili – raggiunti attraverso la meditazione mindfulness. Lo suggerisce una ricerca condotta dall’università di Pisa in collaborazione con l’università di Firenze, pubblicata su […]

coronavirus_tamponi_mano_Afp

Non solo i polmoni: Covid-19 può colpire anche il cervello. Accade in circa 3 pazienti su 4 secondo uno studio condotto dall’ospedale San Paolo e dall’università Statale di Milano, in collaborazione con i principali centri neurologici dei Paesi europei. Nel lavoro, pubblicato sull”European Journal of Neurology’, i principali disturbi riscontrati vanno dalla cefalea alle mialgie, […]

imaging_cervello_ftg

Scoperto il ruolo di una particolare molecola, l’acido cinnabarinico già presente nel cervello, che apre la strada “a possibili interventi farmacologici innovativi contro la schizofrenia”. Ma non solo, “potrebbe aiutare a diagnosticare la patologia in tempi precoci rispetto al suo esordio”. La nuova speranza arriva da una ricerca del dipartimento di Patologia molecolare dell’Irccs Neuromed […]

telemedicina_ftg

Un’immersione virtuale nelle profondità del cervello, ricostruito in 3D, per osservare la malattia da punti di vista mai esplorati e trovare la strada migliore per combatterla, simulando l’intervento. È possibile con il simulatore neurochirurgico ‘Surgical Theatre’, donato all’Ospedale pediatrico della Santa Sede dall’Associazione Heal che, tramite la Fondazione Bambino Gesù Onlus, ha reso disponibili oltre […]

tapis_roulant_palestra_fg

“Camminare ha benefici immensi per tutti i nostri organi e apparati. Ma forse dimentichiamo l’effetto che ha sul cervello: camminare almeno mezz’ora al giorno e in modo veloce, a tutte le età, aumenta il numero dei neuroni del nostro cervello, quindi memoria e capacità cognitive. Ma aumenta anche la vascolarizzazione del cervello: dà energia a […]

diagnosi_tumore_cervello

Passo in avanti verso la comprensione dei processi responsabili della codifica degli odori a livello cerebrale. L’Istituto di neuroscienze del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) ha chiarito il meccanismo molecolare oggetto di oltre 20 anni di ricerche, basato sulla formazione di mappe sensoriali cerebrali, definite da una precisa disposizione spaziale dei neuroni olfattivi guidata dal […]

chirurgo_FTG1

Musica in sala operatoria nella Neurochirurgia universitaria dell’ospedale Molinette di Torino, dove nei giorni scorsi un 35enne musicista di professione ha subito un intervento al cervello da sveglio (tecnica asleep-awake), suonando brani alla chitarra acustica e al tamburello per permettere ai chirurghi di non intaccare le sue abilità creative e di improvvisazione musicale. Il giovane, […]

Dormire_xin

Qualcosa di straordinario accade quando dormiamo: il lavaggio del cervello. Non nel senso metaforico dell’espressione, usata spesso per indicare una manipolazione della volontà, ma si tratta di vero e proprio intervento di pulizia con l’eliminazione delle proteine tossiche che danneggiano la memoria. Questo processo avviene grazie all’attivazione del liquido cerebrospinale, un fluido corporeo trasparente e […]

Bambini_tablet_8_ftg

Abusare di tablet e smartphone in tenera età “lascia segni” sul cervello. Lo rivela un nuovo studio che documenta le differenze strutturali nella materia grigia dei bambini in età prescolare legate all’uso degli schermi video. Pubblicata su ‘Jama Pediatrics’, la ricerca mostra che i bimbi che trascorrono più tempo con questi dispositivi hanno una minore […]

paola_arlotta_adn

Una sfida alle malattie neurodegenerative e psichiatriche fino ad oggi mai lanciata: simulare il cervello umano con organoidi che ne replicano il tessuto e arrivare a scovare i meccanismi molecolari delle malattie che lo colpiscono per fermale. È l’obiettivo del lavoro di Paola Arlotta, scienziata italiana dell’Università di Harvard che oggi a Roma ha presentato […]

smartphone letto

Tenere il cellulare sul comodino e chattare fino a tarda notte non è solo una pessima abitudine ma è anche dannoso per la salute. L’uso notturno del telefonino, infatti, ‘confonde’ i meccanismi neurofisiologici: la luce dello schermo, magari a pochi centimetri dagli occhi non è esente infatti da danni. Lo ricorda Giovanni Battista Tura, responsabile […]

zanzara

Un virus mortale, trasmesso dalle zanzare, che colpisce il cervello con edema e infiammazione. A lanciare l’allarme encefalite equina orientale (Eee) è il Dipartimento della Salute dello stato della Florida (Usa), dopo i primi casi rilevati negli animali. Il virus è stato infatti scoperto in diverse galline e può essere trasmesso all’uomo attraverso la puntura […]

naso_artificiale1_solopernotizia15062019_credit_Antti_Roine

Un naso artificiale sviluppato all’Università di Tampere, in Finlandia, aiuterà i neurochirurghi a identificare il tessuto canceroso durante l’intervento al cervello, per un’asportazione più precisa dei tumori. La resezione elettrochirurgica con dispositivi come il bisturi elettrico o una lama per diatermia è ampiamente utilizzata in neurochirurgia. Quando il tessuto viene bruciato, le molecole vengono disperse […]

trapianto-di-cuore

Le malattie dell’apparato cardiovascolare e le nuove prospettive di cura saranno al centro di un convegno scientifico che si svolgerà a Palermo, nelle sale di Villa Bonocore Maletto, giovedì 13 e venerdì 14 giugno. L’incontro dal titolo “Temi dibattuti di interventistica cardiovascolare” vedrà la partecipazione di un centinaio di esperti provenienti da ogni parte d’Italia […]

Non solo diete, farmaci e bisturi: l’obesità si cura a partire dal cervello. Un nuovo studio su circa 50 pazienti, condotto a Milano, dimostra l’efficacia e la sicurezza della stimolazione magnetica transcranica profonda per il trattamento dei pazienti obesi. Dal lavoro dei ricercatori dell’Irccs Policlinico San Donato guidati da Livio Luzi, responsabile dell’area di Endocrinologia […]

Diabete

Cardiologi e diabetologi siciliani insieme per affrontare nuove sfide terapeutiche e assistenziali. È tutto pronto per il primo congresso congiunto “Cuore e diabete: verso un Pdta condiviso” che si svolgerà martedì 21 maggio a Palermo, nelle sale del Mondello Palace Hotel, e giovedì 23 maggio ad Aci Castello, nel Catanese, al Grand Hotel Baia Verde. […]

cervello_pensiero_fg_3-3-1588455106

Le persone che nascono cieche o lo diventano precocemente spesso hanno un senso dell’udito più sensibile, specialmente quando si tratta di abilità musicali o di tracciare oggetti in movimento nello spazio, come quando si attraversa una strada trafficata usando solo il suono come ‘bussola’. Per decenni gli scienziati si sono chiesti quali cambiamenti nel cervello […]

lavorointerinale_FTG_3-2-4289444681_3-4-1360807713

“Sul lavoro il cervello femminile batte quello maschile”. A dirlo, in vista dell’8 marzo, è Lorenzo Dornetti, specialista di neurovendita. “Studi scientifici – spiega – hanno dimostrato che gruppi misti composti da uomini e donne, indipendentemente dal sesso del loro capo, hanno migliori prestazioni rispetto a team composti da sole donne o soli uomini. Questo […]

868-morbo-di-parkinson-tsa-770x450

Modalità di somministrazione: direttamente al cervello tramite una ‘porticina’ aperta in un lato della testa. E’ questa la prima particolarità di un nuovo trattamento sperimentale per la malattia di Parkinson che è stato testato in un trial clinico che ha coinvolto 35 pazienti (dopo uno studio iniziale sulla sicurezza condotto su 6 persone). Metà dei […]

cervello_pensiero_fg_3-3-1588455106

Il tempo che passa non concede ‘pari opportunità’ a uomini e donne. Metabolicamente parlando, anche quando l’età anagrafica è la stessa, il cervello femminile appare circa 3 anni più giovane rispetto a quello maschile. Lo ha dimostrato un gruppo di scienziati della Washington University School of Medicine di St. Louis, negli Usa, in uno studio […]