Elimina in poche ore metastasi cerebrali e nevralgie del trigemino

Il “bisturi cibernetico” che opera senza tagliare
Intervista a Romanelli, guru europeo del cyberknife

di valerio droga | 23 gennaio 2014 | pubblicato in Cure e terapie,Interviste,Ricerca
pantaleo romanelli

Scienza e tecnologia vanno avanti, togliendo progressivamente terreno alle malattie. Uno degli strumenti più evoluti, in grado di intervenire dove fino a poco tempo fa la medicina si fermava, è sicuramente il cyberknife, che riesce a operare in maniera risolutiva, indolore e in poche ore tumori cerebrali e altre forme neoplastiche, ma anche problemi come le nevralgie del trigemino, con un enorme risparmio per il sistema sanitario e livelli di sopravvivenza molto elevati.

Per capire bene di che si tratta abbiamo sentito Pantaleo Romanelli, direttore scientifico della Radiochirurgia cerebrale del Centro diagnostico italiano e primo europeo ad averlo utilizzato, imparando direttamente dal suo inventore, John Adler, lavorandovi al fianco per anni.

Cyberknife significa “bisturi cibernetico”, ci può spiegare di che si tratta?

“Il cyberknife è uno strumento di radiochirurgia stereotassica, ovvero ad altissima precisione, che riesce a individuare il bersaglio su cui intervenire determinando le coordinate spaziali su cui si concentrerà il fascio di radiazioni emesso”.

Un po’ quello che fa la radioterapia, in cosa il cyberknife è superiore?

“La radioterapia convenzionale irradia l’intero organo in cui è presente un tumore, basandosi sul fatto che le cellule tumorali hanno una tolleranza alle radiazioni inferiore e quindi muoiono prima. In seguito all’impulso dato dalla radiochirurgia stereotassica, sono state sviluppate forme di radioterapia in grado di concentrare dosi di radiazioni elevate sul tumore con ridotta esposizione del tessuto sano. Il cyberknife, invece, irradia il solo bersaglio con cento-duecento fasci di fotoni molto sottili, concentrando sulle cellule da ‘bruciare’ un numero di radiazioni elevatissimo, mentre i tessuti circostanti ne ricevono dosi estremamente basse, ben al di sotto della soglia di sopportazione delle cellule sane. In altre parole è come usare appunto un bisturi ma senza la necessità di ‘tagliare’: quindi è il punto di incontro della radioterapia e la chirurgia prendendo i lati positivi di entrambe: ottiene cioè gli stessi risultati di un intervento di chirurgia senza il suo grado di invasività ed è mini-invasivo, quindi indolore, quanto la radioterapia ma senza il suo grado di tossicità. Una prova della precisione chirurgica del trattamento cyberknife deriva dalla capacità di irradiare in modo altamente selettivo il nervo trigemino in pazienti affetti da nevralgia trigeminale, distribuendo al nervo in meno di un’ora una dose di radiazioni pari a 60 gray mentre la stessa dose, usando tecniche tradizionali, viene distribuita nell’arco di un mese. Un’ora contro un mese per dare la stessa dose! Questo è dovuto all’eccezionale abilità del cyberknife di concentrare le radiazioni sul bersaglio risparmiando il tessuto cerebrale circostante. Il cyberknife è di grande utilità nel curare la nevralgia trigeminale nel paziente anziano, in cui la terapia farmacologica risulta spesso altamente tossica, procurando perdita di equilibrio e di memoria (fino a forme di vera e propria pseudodemenza) e gravi disturbi metabolici a carico di fegato, rene e midollo osseo”.

Immagino che non trattandosi di un vero e proprio intervento anche i tempi di ricovero saranno inferiori.

“In realtà non c’è bisogno di alcun ricovero: si opera in maniera ambulatoriale, dopo una tac a tagli sottili e una risonanza tridimensionale del cervello. Una volta individuato il bersaglio vengono calcolate le coordinate che dovranno seguire i fasci e si procede alla seduta radiochirurgica: il più delle volte in una sola seduta di un’ora si risolve il problema, in altri casi ne serve una seconda, fino a un massimo di cinque, in base all’estensione della malattia. Questo si traduce in un beneficio sia del paziente, che riceve un trattamento breve e non invasivo, sia dell’amministratore, in quanto l’efficacia della radiochirurgia si associa ad una marcata riduzione dei costi rispetto ad altri trattamenti, come ho avuto modo di evidenziare in uno studio recentemente pubblicato su Frontiers of oncology. La ricerca sta avendo un ottimo riscontro, essendo stata già consultata da oltre mille persone in tutto il mondo”.

Quali sono le patologie per le quali il cyberknife risulta particolarmente vantaggioso?

“Il cyberknife è lo strumento privilegiato per forme tumorali cerebrali ma può essere utilizzato per qualsiasi tipo di tumore e in qualsiasi area del corpo. Nel 2004 ho pubblicato il primo lavoro sul suo utilizzo per lesioni extracraniche sulla rivista scientifica americana Techniques in Neurosurgery . Risulta molto efficace nella cura del tumore del polmone, ma anche per la prostata, pancreas e fegato. Diventa particolarmente utile nel caso di tumori tradizionalmente considerati radioresistenti, come i melanomi e i carcinomi renali, addirittura necessario nel caso di pazienti non operabili, come gli anziani. È un’ottima soluzione anche per tumori su cui è difficile intervenire chirurgicamente, come quelli alla colonna o quelli del capo e del collo. In particolare, come ho già detto, diventa strumento essenziale per le metastasi cerebrali che fino a pochi anni fa rappresentavano una sentenza di condanna a morte, perché difficilissime da estirpare chirurgicamente, mentre la radioterapia tradizionale se poteva eliminare le cellule degenerate danneggiava anche quelle sane, procurando demenza nell’arco dei successivi due anni”.

Viene utilizzato anche per altri tipi di patologie o esclusivamente in campo oncologico?

“No, è uno strumento molto flessibile che può trovare applicazione anche per altri problemi. Ad esempio un disturbo molto fastidioso è la nevralgia del trigemino, come dicevo, che procura dolori acutissimi e la cui unica soluzione spesso è quella chirurgica, con i rischi, i tempi e i costi che un intervento di questo tipo richiede. Col cyberknife in una sola seduta di un’ora si ottiene un ottimo risultato sul controllo del dolore, praticando un intervento non invasivo e ben tollerato. L’effetto sul controllo del dolore non è però immediato ma richiede alcune settimane, necessarie al nervo al fine di cicatrizzarsi.

Vi sono altri strumenti simili?

“C’è il gammaknife, che usa i raggi gamma. Anche questa tecnica offre estrema precisione ma è più invasiva poiché richiede l’impianto sulla testa di un casco stereotassico al fine di garantire  l’immobilizzazione del paziente, mentre il cyberknife è costituito da un braccio robotico che ruota attorno al paziente potendo occupare ben 1.600 posizioni differenti. Inoltre, il gammaknife si basa su una sola immagine iniziale, mentre il cyberknife prende costantemente la mira grazie all’esecuzione di 100-140 radiografie: se il bersaglio si è spostato, magari a seguito di un semplice colpo di tosse, la macchina sposta il braccio o lo stesso lettino su cui è sdraiato il paziente”.

È una macchina estremamente complessa, ma il suo utilizzo è semplice?

“L’utilizzo dell’apparecchio richiede formazione e grande perizia. Un periodo di training di almeno un anno in un centro altamente qualificato è, a mio parere, indispensabile al fine di comprendere bene la tecnica ed usarla al meglio. L’alta tecnologia non esclude, anzi spesso richiede, una maggiore perizia umana. Negli Stati Uniti è previsto un percorso formativo teorico-pratico (chiamato Fellowship) all’università, che va da sei mesi a un anno. Attualmente la Accuray, la casa produttrice, organizza corsi in tre fasi per i medici radioterapisti o chirurghi, per i fisici sanitari e per i tecnici di radiologia medica (tsrm). La prima fase si svolge in California, presso la casa madre: tre corsi distinti: una settimana per medici e tsrm e il doppio per i fisici. La seconda e la terza fase sono invece comuni a tutte le specialità e si svolgono prima in un centro già specializzato in attività clinica con cyberknife, affiancando specialisti già esperti nell’utilizzo della macchina, con un corso sia teorico che pratico, poi nel proprio centro in occasione dell’avvio dell’attività clinica vera e propria. Quest’ultimo corso è tenuto da uno specialista di Accuray che, attraverso presentazioni e supporto pratico, guida il team a preparare e trattare i primi pazienti”.

Lei ha seguito un percorso diverso?

“Ho avuto la fortuna e l’onore di formarmi direttamente al fianco del suo inventore, John Adler, negli Stati Uniti, all’università di Stanford, dove è stato impiantato il primo esemplare di cyberknife nel 1999. Sono stato il primo europeo a utilizzarlo, già nel 2000. Ho inoltre ricevuto il diploma di Fellowship in Stereotactic radiosurgery dalla Stanford University nel 2003. Tale diploma mi è stato concesso dopo aver eseguito più di 600 interventi sotto la guida diretta del professor Adler presso il Cyberknife di Stanford nell’arco di un anno”.

Il Centro diagnostico italiano di Milano, dove lei opera, è uno dei primi centri al mondo per attività con cyberknife. Quanti sono oggi i “bisturi cibernetici” in Italia e nel mondo?

“Dal 2004 a oggi, al Cdi sono stati trattati più di 4.700 pazienti, essendo così effettivamente uno dei primi centri al mondo per attività su singola macchina. Il primo cyberknife europeo, però, è stato installato un anno prima all’ospedale San Bortolo di Vicenza dal professor Federico Colombo, era il 2003. In tutto il mondo ci sono circa 300 sistemi cyberknife in uso clinico, dei quali più della metà negli Stati Uniti, mentre nel nostro Paese ve ne sono in uso attualmente 10. Dal 2003 a oggi, in Italia, sono stati trattati 12 mila pazienti, parecchie centinaia di migliaia nel mondo. Il Centro diagnostico italiano possiede due cyberknife, il primo dei quali è stato installato nel 2004, sostituito nel 2011 da un modello di nuova generazione. Sicuramente queste sono cifre destinate ad aumentare, visto che si tratta della frontiera tecnologica al momento più avanzata“.

In Italia, come detto, sono dieci i sistemi in uso, quasi tutti concentrati nel Lombardo-Veneto: due all’ospedale San Bortolo di Vicenza, uno all’Istituto fiorentino di cura e assistenza Villa Ulivella e quattro a Milano, di cui due al Centro diagnostico italiano e gli altri due rispettivamente all’Istituto neurologico Carlo Besta e all’Istituto europeo di oncologia. Gli altri tre sono stati installati al Sud: all’Istituto nazionale tumori Giovanni Pascale di Napoli, al Policlinico Gaetano Martino di Messina e alla clinica Mater Dei di Bari.

Dr. Pantaleo Romanelli
Scientific director, AB Medica, Milano
Consultant and scientific director, brain radiosurgery-cyberknife center, Cdi, Milano
Scientist, european synchrotron radiation facility (Esrf), Grenoble (Francia)

Commenti

  1. Giacomo scrive:

    Recidiva di nevralgia del trigemino dopo due interventi GAMMA KNYFE eseguiti sette anni fa.
    E’ possibile eseguire intervento CYBER KNYFE.
    A disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti,
    anticipatamente ringrazio e porgo cordiali saluti.

  2. Mirca scrive:

    Mio nipote di 20 anni ha una Mavericks complessa non operabile è già sottoposta a embolizzazini
    La tecnica Sopra spiegata potrebbe valere anche per lui ?

  3. Willy g. Colombini scrive:

    ho un meningioma che mi ha tolto l’equilibrio e l’udito a napoli all’ist. Giovanni Pascale hanno detto che non è adatta la cy
    berknaif

    • jesica fredrich scrive:

      Il mio nome è la signora Jesica Fredrich, da Domfront, Parigi. in Francia. All’inizio dello scorso anno, mi è stato testato HIV positivi e da allora ho passato i soldi tutto ricevendo farmaci da diversi ospedali. Ha colpito la mia carriera e il mio lavoro, ero in attesa per la morte di venirmi a prendere perché ero così impotente. Un fedele giorno, ho visto un blog su internet su come una certa Dr.Gift guarito una donna di herpes. Ho effettuato una piccola ricerca e ho scoperto che lui ha aiutato le persone senza speranza di curare la loro HIV e altre malattie. Così l’ho contattato tramite questa e-mail: Drgifthivhealingcentre@gmail.com, ha preparato e inviato un potente erbe per me, mi ha detto come usarlo. Con mia grande sorpresa, dopo aver pazientemente passato attraverso il trattamento come indicato dal Dr.Gift, sono andato a fare un test medico e il risultato è stato negativo. Ho pensato che fosse uno scherzo, così ho deciso di andare per un altro test in un ospedale diverso e di nuovo mi hanno confermato l’HIV negativo. Anche il mio medico era confuso, ha detto che non ha mai visto questo tipo di miracolo prima. Voglio davvero ringraziare DR.Gift per aver salvato la mia vita, non ho mai creduto che sarò l’HIV oggi negativo, sono grato Sir. Se si hanno l’HIV, diabete, l’asma, l’HPV, herpes o qualsiasi malattia si prega di contattare lui adesso attraverso la sua e-mail: drgifthivhealingcentre@gmail.com. o lo +2349055637072 chiamare.

      Aggiungimi su facebook: nicolas Jesica Fredrich
      questa è la mia e-mail: jesicanicolasfredrich22@gmail.com

  4. Willy g. Colombini scrive:

    Ho un meningioma che mi ha tolto l’equilibrio e l’udito a destra. vorrei sapere dove rivolgermi per il trattamento cyberknaif sono a roma e dove rivolgermi.Io sono esente vale anche per la cybernaif la mia esenzione ? Grazie.

    • Giuseppe Colombini scrive:

      A Napoli e Firenze mi hanno sconsigliato l’intervento di Cyberknaif perché ritenuto troppo pericoloso, cosa devo pensare. Grazie molte.

  5. jennifer joe scrive:

    Caro Rick, non posso descrivere quello che sento! Questo è assolutamente stupefacente e grande! Grazie: grazie mille. Non so cosa dire: E ‘il 2016 e io sono ancora il cancro libero dopo alcuni anni penso che dovrò lasciare questa fantastica notizia “affondare in” nel mio cervello un po’: io continuerò a ringraziare di nuovo e c’è again.It piace Magic io sono cancro libero non sono mai stato più stupito e felice nella mia vita! Contattatelo direttamente alla sua e-mail: phoenixtearsmedicals@outlook.com per il proprio petrolio.
    Che Dio vi benedica tutti! Cordialmente,
    joe jennifer

  6. sonia stevens scrive:

    Ciao Sono Sonia Stevens per nome, mi sto dando una testimonianza su Dr. Ben il grande Erboristeria, ha la cura per tutti i tipi di malattie, ha guarito la mia malattia da HIV, anche se sono andato attraverso il sito web diverso Ho visto diverse testimonianze circa diversi erboristi, ero come: “Molte persone hanno la cura di HIV perché sono persone ancora soffrono da esso” ho pensato di esso, allora devo contattare il Dr. Ben via e-mail, io non gli ho creduto più di tanto, volevo solo dargli una prova, ha risposto la mia posta e aveva bisogno di un po ‘di informazioni su di me, poi li ho mandati a lui, ha preparato la cura e inviato a me tramite corriere UPS, mi hanno detto che ci vorranno 3-4 giorni prima che io ‘ll ottenere il pacchetto, 3 giorni dopo ho ricevuto il pacco e ho iniziato a prendere il farmaco come prescritto da lui, dopo 7 giorni di assunzione del farmaco sono andato per il check-up, mi è stato testato HIV negativi … vado PER ASSISTERE QUALCUNO CHE LO contatto per aiutare, se si è sul serio sarai guarito !!! Egli può anche curare tutti i tipi di malattie come hypertities B, Diabities, Herpes.etc. contattarlo tramite: drbenharbalhome@gmail.com o WhatsApp |+2348144631509. È anche possibile raggiungere me e-mail: soniastevens1995@gmail.com

    • Erin MARK scrive:

      Mia moglie è stato diagnosticato un cancro al colon quarta tappa a circa un anno fa, ha avuto un percorso molto difficile. Ha avuto due turni di chemotheraphy, un round o Y90 radiazioni e ora sta vivendo insufficienza epatica. Ittero, debole appetito e depressione sono alcuni dei suoi sintomi. Sto chiesto che cosa le altre opzioni di trattamento che lei ha (come ad esempio un trapianto di fegato o la sperimentazione clinica), e anche per quanto tempo che ha da vivere. Mia moglie è il mio migliore amico ed eroe, lei resiste così tanto come i vostri cari fare too.but un mio cugino è venuto in nostro soccorso ordinando questo olio di canapa da una fondazione nel Regno Unito, e finora il farmaco ha dimostrato effective.now mia moglie può fare cose che non avrebbe mai potuto fare prima, io sono così felice così ho deciso di usare questo mezzo per avvisare tutto malato di cancro che con un buon olio di canapa, si può sicuramente battere cancer.if vi capita di avere bisogno di questo farmaco Dr. Rick Simpson un uomo che conosce l’olio di cannabis canapa per curare il cancro in tutto il mondo, questa cannabis è stata fatta da marijuana, che non comune per ottenere nella maggior parte dei paesi del mondo, sto frequentando a chi soffre di qualsiasi tipo di cancro, olio di cannabis è qui per aiutare a combattere questa malattia in una sola volta, è possibile contattare la Fondazione con questa e-mail: ricksimpsonphoenixtearsoil@gmail.com

  7. Mr. Louis Robben & Mrs. Juliet Robben scrive:

    La mia preziosa moglie quarta tappa del cancro della mammella è stata curata completamente con il Rick Simpson Cannabis olio. Mia moglie è stato attraverso chemio, radioterapia e terapia naturale più volte, che l’ultima è stata salvata da Dio onnipotente in modo che potesse avere Cannabis olio per la lotta contro il cancro al seno. Dopo l’esperienza la sua condizione in quanto peggiorare ogni giorno che ha dato tutta la speranza che ho intenzione di perdere mia moglie per il cancro al seno, Un consiglio è venuto dal infermiera responsabile della mia moglie ci informa circa la cura del cancro dell’olio di Cannabis da Rick Simpson direttamente : thc-cbdcannabisoil@outlook.com o ricksimpsoncannabisoil@outlook.com dove ho potuto acquistare il farmaco da, perché il Rick Simpson ha aiuto curato il Nurse Figlio di tumore al cervello che la faceva dare a mia moglie al cento per cento la speranza che positivo il suo cancro al seno sta per essere curata entro 4 mesi e mi consiglia vivamente che mi avrebbe aiutato con mia moglie il cancro al seno e curare completamente, non ho mai creduto alla storia, ma oggi, con i ringraziamenti dando nel mio cuore, mia moglie il cancro al seno è stato curato entro 4 mesi di utilizzo l’olio di cannabis e voglio a tutti voi di unire le mani con la mia famiglia ad apprezzare il grande lavoro che è stato fatto da Rick Simpson, lui è l’uomo che ha salvato la vita di mia moglie con olio di canapa, grazie a lui.

    La mia salute moglie è stata perfettamente restaurata ora con l’uso di Rick olio di cannabis e siamo totalmente felice che mia moglie è libera da cancro al seno di 7 anni meno di 4 mesi e fino ad ora abbiamo consiglia 43 pazienti di ricksimpsoncannabisuoil@outlook.com thc-cbdcannabisoil@outlook.com e hanno restituito il gesto gentile che abbiamo mostrato a loro.

    Tutti i pazienti che è stato consigliato dalla mia famiglia ha visto la vittoria totale contro il cancro, e allora perché stai leggendo questo, Vai e fermare che il cancro dei tuoi amori quelli.

    Mr. Louis Robben & Mrs. Juliet Robben

  8. Ho u n meningioma che mimha tolto l’equilibrio e l’udito all’orecchio dastro. Vorrei sapere dove consultare esperti in Roma.

    • Giuseppe Colombini scrive:

      Ho un meningioma e a Napoli mi hanno sconsigliato trattamento Cyberknaif dicendo che è troppo pericoloso. Vorrei saperne di più. Grazie infinite.

  9. Saleri Marco scrive:

    RICK SIMPSON CANNABIS OLIO GUARISCE MIA MADRE TUMORE AL SENO

    Mia madre è stato diagnosticato di cancro al seno con metastasi e lei aveva paura di chemioterapia a causa di ciò che ha sentito parlare. Mi sono imbattuto in un trattamento alternativo che è l’olio di cannabis un sacco di ricerca è stato fatto e ho scoperto che molte persone hanno utilizzato questo olio di cannabis per curare diversi tipi di cancro, tumore, epilessia e altro disturbo. Ero felice dopo aver scoperto questo trattamento alternativo per il cancro. Ho comprato l’olio di cannabis da Londra Cancer Centre inoltrando una mail a londoncancercentre@gmail.com e mi è stata data indicazioni e le linee guida su come utilizzare l’olio di cannabis in modo efficace per curare il cancro in modo permanente. Fu così che il mio tumore al seno madre è stato curato in un breve periodo di utilizzo.

    • ANNA scrive:

      Chiedo cortesemente se è stato effettivamente valido? Anchio ho una diagnosi di un cancro al seno dx, un nodulo di 6 mm. che dovrò essere operata a breve.
      Vorrei trovare anchio qualcosa di alternativo ed evitare l’intervento e le terapie.
      Se mi può dare delle indicazioni per questo prodotto, La ringrazio. Eventualmente il Cancer Centre di Londra lo possono spedire?
      Grazie e cordiali saluti.

  10. ernesto scrive:

    Salve. Desideravo sapere se con questa tecnica e’ possibile fare intervento rimozione di adenocarciroma sulla Prostata.Ho 53 anni e due anni indietro dalla Biopsia e’ stato rivelato un Gleason 7(3è4) Attualmente da allora sono stato posto in sorveglianza attiva , tenendo conto da visita tattile il nodulo e’ percettibilmente piccolo. Recentemente da Risonanza Magnetica è veuto fuori un piccolo aumento del nodulo passato da 16 millimetri a 18. Nel frattempo l’ultimo PSA è di un valore non troppo elevato(3, 49). E’ possibile che con l’intervento CyberKnif si puo’ aver un risultato non invalidante come la tradizionale chirurgia in toto della Prostata? Se ho capito bene , l’intervento lascerebbe poi intatta la Ghiandola Prostatica e la ripresa delle varie funzioni legata a essa ritornare come prima? Grazie

  11. Dr Raymond scrive:

    Caro Signore / Signora,
    Vuoi vendere il tuo rene? Siete in cerca di un’opportunità per vendere il tuo rene-prezzo grazie alla Finanziaria abbattere e non sai cosa fare, quindi contattateci oggi e noi offriremo il buon Importo per il vostro rene. Il mio nome è Dr.Raymond. Sono un frenologo in UBTH Specialist Hospital. Il nostro ospedale è specializzato in Ambulatori renali e ci occupiamo anche di acquisto e trapianto di reni con una corrispondente donatore. Ci si trova in Spagna, Regno Unito, Stati Uniti d’America, Malesia. Se siete interessati a comprare o vendere rene di prego, non esitate a contattarci via e-mail: (drKennethraymond@outlook.com o Adamfred24@gmail.com)…

  12. Maroni Pierina scrive:

    desidero sapere se da un quadro degenerativo del tratto C0-C3 della cervicale si può trarre giovamento con trattamento del bisturi cibernetico e quanto tempo passa dal trattamento al beneficio. grazie

  13. Dr Azoula scrive:

    Vuoi vendere il tuo rene? Sei alla ricerca di un’opportunità per vendere il vostro rene per denaro a causa di rottura verso il basso finanziario e non sai cosa fare, quindi contattateci oggi e le offriremo buona quantità per il vostro rene. Il mio nome è (Dr, Azoula) sono un frenologo in ospedale Genera. Il nostro ospedale è specializzato in Chirurgia renale e ci occupiamo anche con l’acquisto e il trapianto di reni con una vita un donatore corrispondente. Siamo situati in indiano, Turchia, Stati Uniti d’America, Malesia. Se siete interessati a vendere o acquistare reni non esitate a contattarci via e-mail: {generalhospital@outlook.com}.
    grazie,
    GESTIONE.

    Vuoi vendere il tuo rene?

  14. Mabel Raymond scrive:

    Sono da Bahamas. Voglio condividere la mia testimonianza al pubblico su come questo grande uomo chiamato Dr Osas guarito mia sorella da Herpes genetici con il farmaco a base di erbe ottenuto dal dr. OSAS, egli guarisce altre malattie troppo. medicina di erbe è un grande farmaco. Al diavolo con il governo e la loro folle politica, che ha farmaci che è al cento per cento sicuro per curare l’herpes genitale e tutti gli altri tipi di herpes e non c’è bisogno di spendere così tanti soldi in più. Voglio contattare Dr Osas su: doctorosasherbalhome@gmail.com
    La mia famiglia è ora uno nuovo, in modo da smettere le vostre preoccupazioni e andare a prendere il farmaco e impostare la famiglia libera del virus sporco che detengono alcun rispetto per l’armonia familiare. Grazie per aver letto il mio commento. o contattare il suo numero tramite +2348112252378 o si può anche aggiungere lo su whatsapp con lo stesso numero

    MEDICO OSAS possibile anche curare i seguenti MALATTIA: –

    1. l’HIV / AIDS
    2. HERPES
    3. CANCRO TUTTI I TIPI
    4. SLA
    5. L’epatite A, B, C
    6. Diabete
    7. MALATTIE CRONICHE
    8. coronaropatia (cardiopatia ischemica)
    9. Alopecia
    Disturbo 10.Bipolar
    11.Bedwetting
    La sindrome del tunnel 12.Carpal
    Malattia 13.Celiac
    14.Ear Infezioni
    15.Endometriosis
    16.Epilepsy
    17.Chlamydia
    18.Syphilis
    19.Gonorrhea

  15. Michael scrive:

    che mai sta leggendo questa testimonianza oggi dovrebbe celebrare prego con
    io e la mia famiglia, perché tutto cominciato come uno scherzo ad alcune persone e
    altri dicevano che era impossibile. il mio nome è Michael vivo a Chicago i
    Sono felicemente sposato con due figli e una bella moglie qualcosa di terribile
    accadrà alla mia famiglia lungo la linea, ho perso il mio Gran Madre di cancro
    7 anni fa e ora mia moglie è stata la diagnosi di un cancro al seno con
    metastasi. Ha appena subire diversi chemioterapia e radiazioni,
    anche preso B17 e altri farmaci per il suo ritorno il cancro con più
    l’aggressività di togliersi la vita. Ho visto un forum dove qualcuno ha testimoniato
    circa l’olio di Rick Simpson cannabis che ha salvato la vita moglie,
    immediato fatto qualche ricerca per ottenere la mia moglie antipasto ed in questo
    trattamento miracoloso.
    E ‘stato molto difficile per me prendere cura di lei e la mia
    bambini a quel particolare momento. Gestisco tutto attraverso cinque anni, nessuna moglie
    a sostenermi per prendersi cura dei figli e c’è venuto un fedele
    giorno che non dimenticherò mai nella mia vita ho incontrato un vecchio amico che i
    spiegare tutte le mie difficoltà al, e lui mi ha introdotto a Rick Simpson
    e la sua cannabis olio. mi consigliare che il mio cancro moglie stava per essere
    curata entro 3 mesi con Rick Simpson farmaco, mi ha chiesto di
    il contatto con la sua e-mail: rickhempoil01@gmail.com, ero
    assicurare che tutto andrà bene e mia moglie tornerà a una
    vita sana dopo la meravigliosa opera di olio di cannabis. mia moglie ha
    successo stato guarito del suo cancro al seno con metastasi nel corso dell’ultimo
    4 mesi di trattamento con olio di cannabis Rick Simpson saranno acquistati da
    lui: rickhempoil01@gmail.com e oggi la mia famiglia è così
    contento. ti ho consiglio se avete qualche problema lo invia con questa e-mail:
    e si avrà il miglior risultato di salute mai.
    Michael

  16. anna maria scrive:

    avrei bisogno di far vedere mio marito d urgenza da voi che e stato operato e nn ragiona piu bene per delle lesioni che ha al cervello

  17. james leigh scrive:

    Sto Mr James Leigh mi è stato colpito da cancro alla tiroide che è stato confermato di essere fase quattro,
    il dottore mi ha detto che c’era poco che potessi fare dato che non rispondeva al trattamento, ma mio cognato è venuto in mio soccorso
    ordinando questo olio di canapa da Rick Simpson rappresentante che ha detto è stato aiutare alcuni pazienti lotta contro il cancro
    di vari tipi così abbiamo deciso di dare una possibilità, finora sto migliorando perfettamente molto bene e attualmente posso andare in giro
    la casa da solo. Ho sentito la sua necessaria ho lasciato gli altri che sono affetti da questa malattia acuta che una volta che hai un buon olio di Cannabis può davvero dare un suono seconda possibilità di vita. se vi capita di avere bisogno di questo olio di Cannabis è possibile contattare la fondazione che mi ha fornito Cannabis email olio: drweissertmedicalservices1@gmail.com ..

  18. clara scrive:

    Mia moglie Stadio IV Il cancro del polmone che abbiamo trattando per il passato
    7 anni con chemio, radioterapia e chirurgia è stato appena curato con la
    L’olio di canapa ottenuto da Rick Simpson: branchofficeofricksimpsonoil@gmail.com,
    Rick Simpson cannabis olio è maggiore cura per il cancro. Penso che abbiamo
    dovrebbero unire gli sforzi per lottare contro questo governo chiamato Ippocrate
    con la loro politica sfavorevole, abbiamo un farmaco che è 100
    cento certi di curare tutte le forme di malattia tumorale e si farebbe
    non c’è bisogno di spendere tanti soldi per, invece il Governo e il
    Farmacia vogliono farci spendere soldi per chemio, radioterapia o interventi chirurgici che
    non funzionerebbe olio shit.Rick Simpson canapa appena salvato la mia vita e moglie
    Lo consiglio a tutti i pazienti oncologici all’interno degli Stati e l’Europa.
    Sostenere la Fondazione Rick Simpson e salvare la vita con olio di canapa di
    Rick Simpson, contattare Rick on: branchofficeofricksimpsonoil@gmail.com,
    La mia famiglia è ora una nuova, in modo da smettere di cancro, prima di rubare il
    la gioia della vostra famiglia lontano da voi e andare a prendere il Rick Simpson
    farmaci e impostare il vostro amore quelli esenti dalla malattia tumorale mortale
    che tengono alcun rispetto per gli esseri umani armonia.
    Grande ringraziamento va al petrolio Rick Simpson cannabis che ha luogo
    una nuova speranza e significato in mezzo alla mia famiglia.
    James Clark dalla città della Florida, quindi vi consiglio l’olio di canapa Rick Simpson
    tutti i pazienti in tutto il mondo.

  19. Tanya Albert scrive:

    Am Tanya Albert am giving a testimony about Dr. Ekpiku the great Herbalist, he has the cure to all manner of diseases, he cured my herpes simplex virus, though I went through different website I saw different testimonies about different spell casters and herbalist, I was like: ‘Many people have the herpes simplex virus cure why are people still suffering from it?’ I though of it, then I contact Dr. Ekpiku via email, I didn’t believe him that much, I just wanted to give him a try, he replied my mail and Needed some Information about me, then I sent them to him, he prepared it (CURE) and sent it to Airfreight Online Courier Service for delivery, he gave my details to the Courier Office, they told me that 3-5 days I will receive the package and i took the medicine as prescribed by him and I went for check-up 1 week after finishing the medicine, I was tested herpes simplex virus negative, if you are herpes simplex virus patient do me a favor for you to contact him and I will try my possible best to make sure you get cured, when you contact him, make sure you tell him that I referenced you.. contact him via: ekpikuspelhomeofgrace@gmail.com or ekpikuspelhomeofgrace@hotmail.com call +2348073673757 OR whatsapp him ,or search the Google to know more of his product!! http://ekpikuspellhomeofgrace.blogspot.com/ THESE ARE THE THINGS Dr. Ekpiku. . HERPES . HIV/AIDS . CANCER . ALS disease.

  20. Maria Iliana Mendez scrive:

    Ciao a tutti,
    Sono qui per dare una testimonianza su come si può curare il cancro.
    contattare email ROLANDSMITHMEDICALGROUP@YAHOO.COM e curare il vostro cancro.
    C’è questa citazione popolare che dice che non valore quello che hai finché non lo perdi.
    La vita stessa è la più delicata dono che abbiamo e dobbiamo fare meglio per viverla al meglio. vorrei iniziare con l’introduzione di me stesso.
    Il mio nome è Maria Iliana Mendez della Spagna Madrid e io sono qui per dare testimonianza e dare speranza a coloro che pensano che la vita è finita quando viene diagnosticato un cancro.
    Una volta ero affetto da cancro che è stato confermato dal mio medico di essere in fase 4 (quattro) e mi è stato detto che c’era poco o nulla che potessi fare per cambiare la mia situazione, perché il tumore è già andato in profondità e mi è stato non risponde a trattamento. Ogni speranza era perduta in me e io tutto riusciva a pensare era ansioso di giorno sarei morto.
    Questo è stato fino a quando un mio amico mi ha messo in contatto con il dottor Roland Roland Smith Medical Group. Credetemi, non ho mai saputo che la vita mi potrebbe dare una seconda possibilità fino a quando ho contattato questo medico, Roland Smith.
    Ho ordinato questo olio di cannabis da Dr. Roland Smith e insieme è ben guidato consulenza ho combattuto questo tipo di tumore e oggi sono tornato sui miei piedi e di nuovo bene e tutto grazie a Dr. Roland Smith Medical Group.
    So che ci sono un sacco di persone là fuori che ha il cancro e che avrebbe amato per essere curato proprio come me. Non voglio mantenere questo solo per me stesso, perché la vita è così preziosa e lo lascio, non uno spreco a causa di cancro, perché ora ha una cura tutto grazie a Roland Smith Medical Group.
    contattare Roland Smith oggi e ottenere curata di cancro di qualsiasi tipo. sotto è il contatto e-mail e pagina web.
    Email: rolandsmithmedicalgroup@yahoo.com
    Email: rolandsmithmedicalgroup@yahoo.com

  21. enrica scrive:

    da 4 anni soffro di nevralgia del trigemino mi è venuta spontaneamente mentre accompagnavo in auto la mia amica ultima visitaho fatto risonanze magnetiche ultima il 25 marzo diagnosi conflitto alla 5 branca ,mi hanno spiegato che ho arteria e nervo che si toccano e mi scaturiscono queste scosse e coltellate dolori atroci,mi vengono spesso in un giorno.mi portano pronto soccorso mi fanno flebo con morfina e poi quando si sono calmati mi mandano a casa ,continuo a prendere tegretol 200 rilascio modificato ,1200 al giorno ultima visita mi hanno dato n. telefono del centro diagnostico italiano ho telefonato ,lunedi vado dal mio medico fare impegnativa per prima visita e poi telefono per prendere appuntamento grazie,a presto

    • enrica scrive:

      buongiorno prof. Romanelli le riscrivo per chiderle se lei è c.d.i di milano via saint bon perché vado a fare prima visita il 24 /06/ alle 11.30 ancora domenicami hanno portato pronto soccorso morivo dal dolore se mi risponde la ringrazio io sono di Verbania buona giornata grazie

    • enrica scrive:

      prof. Romanelli volevo chiederle se è lei che visita alc.d.i di milano via saint bon perché vengo fare prima visita il 24.giugno alle ore 11.30.io sono di Verbania. la ringrazio enrica

  22. charly scrive:

    Perchè non parliamo anche dei fallimenti della ciberknife sulla nevralgia del trigemino con danni permanenti?
    Dott. Romanelli risponda, lei sa.

  23. Chiara scrive:

    Buonasera, sono Chiara e volevo un informazione.
    Dopo ulteriori visite mi dicono che soffro di nevralgia di seconda branca.
    Ho effettuato diverse terapie tra cui Tegratol, Lirica , cimbyalta ma nessun esito positivo. Il male che manifesto e’ dolore atroce premendo la lingua contro il palato superiore sinistro, se premo lo zigmo e male tremendo attorno le gengive.
    La mia dimanda: l’intervento Cybernike e’ efficace per il mio problema? Grazie infinite

  24. laura scrive:

    Buongiorno, mia mamma ha appena terminato il ciclo di terapia per un carcinoma squamoso sulla guancia sinistra, con estensione alla branca mandibolare. La tac effettuata ha dato conferma che i noduli sono spariti ma quanto presente in bocca è rimasto inalterato. Volevo capire se utilizzando questa terapia si potrebbero avere dei risulti migliori rispetto alla normale radioterapia…e se si possono utilizzare entrambe oppure se l’una esclude l’altra. Grazie

  25. Rick Simpson scrive:

    Voglio raccontare rapidamente al mondo che c’è un vero e proprio sulla linea che curare il cancro con l’olio di cannabis,

    Soffro di diagnosticati di cancro al seno 3 anni fa e ho fatto un intervento chirurgico chemio e non ero guarito da questa malattia mortale è fondamentalmente una condanna a morte di mia vita, i pensieri di avere ustioni cancro al seno e pruriti contemporaneamente nel mio cuore che ero morto vivo (e sembra orribile). Ho sentito che la cannabis Oil potrebbe aiutare, e per il prezzo che ero disposto a provare qualsiasi cosa che possa salvare la mia mia vita. Quello che ho scoperto è stato sorprendente! E ‘stato subito sempre meglio e la maggior parte del virus sono andati e basta poco farmaci lasciato per me. E ‘anche una luce, io sono molto grato all’onorevole Rick Simpson per vendere l’olio di cannabis che curava il mio tumore al seno, per me e consiglia il suo medico, impegnati a risolvere questioni di salute dovrebbe andare per l’olio di cannabis per garantire la cura assoluta di tutti i tipi di cancerose lo diseases.contact Indirizzo e-mail; ricksimpsoncancercure1@outlook.com

    SE AVETE QUALSIASI MALATTIA problema del cancro sotto indicata:

    1. ASEPSIS
    2. Gonorrea
    3. MENOPAUSA MALATTIA
    4. BASSO SPERMA CAN
    5. HIV / AIDS
    6. EPILESSIA
    7. LASSAS FEVER
    8. CANCRO
    9. TUMORE AL SENO
    10. CANCRO OVARICO

    se hai bisogno di aiuto contattarlo via e-mail Indirizzo: ricksimpsoncancercure1@outlook.com

  26. Wendy scrive:

    Olio di cannabis salvare mio padre da cancro

    Mio padre è stato diagnosticato un cancro alla prostata marzo 2012 e mai da allora abbiamo fatto chemioterapia 3 volte ma il cancro continuano a tornare. Pochi mesi fa, che ho sentito parlare di cannabis olio e relativo effetto di guarigione e ho acquistato la cannabis olio da Londra centro di cancro via email londoncancercentre@gmail.com e mio padre ha iniziato trattamento olio olio farmaco immediatamente con l’olio di cannabis, dopo usando l’olio di cannabis per il trattamento al tempo stabilito prescritto dal centro, c’era la totale cura e trasformazione nel suo stato di salute e mentre scrivo ora mio padre può camminare intorno alla casa da lui stesso senza supporto da nessuno e andare ogni volta che si sceglie. Persone là fuori che sono malato di cancro, con olio di cannabis, che il cancro può essere curato.

    Wendy Nada

  27. arturo scrive:

    Dopo primo intervento 2007, ho avuto diverse recidive laterocervicali dx con sei interventi. Ultimo gennaio 2014 dove hanno dovuto lasciare alcuni piccoli linfonodi malati xkè troppo vicini carotide e spina c1 e c2. Dopo sei mesi di chemio settimanale (forte con cisplatino etc e leggera con cetuximab) la massa è tornata a crescere verso soma c2 e corrosione. Forte dolore collo e spalla dx Anke x ciò k hanno tolto. E non solo. Adesso mi propongo tre sedute cyberknife per ridurre massa e dolore e calcificare c2 evitando che tumore entri nel midollo. Sempre a ieo. Cosa ne pensate? Il primitivo non esiste più dopo primo lungo ciclo chemio e radio del 2011. Grazie e attendo risposta. Arturo

  28. Cataldo scrive:

    buonasera
    Mia figlia 26 anni da quando aveva tre mesi soffre di epilessia con crisi tonico cliniche generalizzate. È stata diagnosticata (solo a parole) una encefalite post vaccinica. Vive su sedia a rotelle ed è assolutamente incapace di compiere qualsiasi gesto quotidiano.
    Le crisi a grappoli “cluster” solitamente si ripetono con frequenza mensile. Oggi assume: Tolep 600+600
    Depakin 250+250, gardenale 50+50. È stata seguita a Verona da Dalla Bernardina , oggi al Buzzi di Milano dott Mastrangelo anche lui Epilettologo.
    È indicata la nuova cura Cybern per mia figlia?
    Grazie per la risposta anche a 1/2 mail se vi posso contattare. Telefonicamente mio cell 3333879505
    Grazie Cataldo

  29. Laura scrive:

    Buonasera, ho 39 anni ed ho scoperto 20 anni fa d aver una mav all arto inf dx , ora con il tempo mi sta dando parecchi fastidi , c e’ qualche possibilità d intervenire con questo macchinario? O ci sono più risultati con le tecniche interventistiche in radiologia? Grazie mille Saluti

  30. albina scrive:

    Buonasera. Sono affetta da tumore infiltrante al seno. È possibile effettuare l’asportazionw con il cyberknife?

  31. lallo scrive:

    buonasera devo fare un intervento con cyberknife da un residuo meningioma operato nel 2001 HO tanta paura per i postumi dopo l’intervento. vorrei cortesemente sapere anche dove è meglio fare questo trattamento Milano besta, oppure Vicenza che è da tanti anni che praticano questi interventi aiutatemi per favore

  32. Luciana scrive:

    Buonasera, volevo chiedere se il cyberknife puo’ essere utilizzato per un glioma diffuso del ponte mesencefalico non asportabile chirurgicamente. Grazie e buona giornata!!!!

    • luigi scrive:

      salve, ho una zia che ha una lesione diffusa del ponte encefalico,volevo chiederti se hai trovato delle cure valide nel tuo caso? stiamo valutando diverse terapie e chiedevo ad altri pazienti se hanno avuto risultati buoni con qualche particolare terapia, grazie.

  33. gina scrive:

    Buongiorno, volevo chiedere se il cyberknife può essere utile nei casi di epilessie farmaco-resistenti che non sono operabili. Grazie Buona giornata.

  34. GABRIELE scrive:

    Buongiorno, dopo un’attenta lettura credo che per mio fratello potrebbe essere utile, è stato operato in aprile 2014 per un carcinoma squamoso infiltrante all’esofago, dopo aver asportato l’esofago spostando lo stomaco dopo un paio di mesi è tornato a stare bene, premesso che era stato trattato tramite chemio e radio precedentemente all’intervento per ridurre la massa…ora la tac dei 6 mesi ha rivelato una comparsa di un linfonodo esternamente al nuovo esofago, e ci dicono che non si può più operare e nemmeno fare più radio ma ripetere le chemio, secondo me da profano questa potrebbe essere una validissima alternativa…sapreste darmi risposta?…Mio fratello ha 44 anni.Grazie e buona giornata.
    Gabriele

  35. angela partipilo scrive:

    Buonasera,
    mi chiamo Angela Partipilo, dopo aver accusato problemi di vista all’occhio destro, in data 24/09/2014 ho effettuato una RMN che ha dato questo esito: in sede extra assiale destra a livello del polo temporale, della grande ala dello sfenoide e del muscolo temporale omolaterale si apprezza un processo espansivo di circa 3 cm di diametro, riferibile a meningioma. La lesione determina infiltrazione dei piani scheletrici della grande ala sfenoidale destra, con deformazione della parete laterale della cavità orbitaria e di dislocazione mediale del muscolo retto laterale; ne consegue esoftalmo. Non ulteriori impregnazioni del tessuto nervoso sovra e sottotentoriale.
    Il cyberknife del Prof. Pantaleo potrebbe aiutarmi?
    Grazie

  36. Valentina scrive:

    Buonasera,
    Volevo sapere se la cyberknife può essere applicata caso di mio marito, astrocitoma diffuso infiltrante di 2 grado ritenuto non operabile e attualmente trattato con radio e chemio. Grazie molte.

  37. Bortos Adriana scrive:

    Buongiorno !!..Sono la mamma di un bambino di quasi sei anni che soffre di epilessia farmacoresistente con leucomalacia…E nato anche con la ipoplasia del corpo calloso (è un gemello)…Volevo sapere se la terapia con cyberknife puo essere usata anche in questo caso…Grazie per la vostra attenzione !!.

  38. tiziana scrive:

    alve mi chiamo tiziana da novembre soffro di nevralgia del trigemino ho assunto tegretol per un paio di mesi ma avevo effetti collaterali sono stata al besta di milano mi hanno solo cambiato la cura senza alcun risultato adesso leggo di questo strumento che ce anche a napoli ma al besta perché mi hanno detto che evemtualmente devono intervenire chirurgicamente senza dirmi di questo strumento siccome che io sono di napoli ho letto de pascale vorrei solo sapere se e a pagamento o no la ringrazio e aspetto notizia grazie

  39. veronica scrive:

    Mio padre soffre da 22 anni di nevralgia del trigemino. Ha un conflitto neurovascolare. La cyberknife potrebbe essere rusolutiva? E il prof romanelli visita a messina?

    • oggisalute scrive:

      Salve. Credo proprio che sia risolutivo anche per la nevralgia del trigemino, non saprei tuttavia se il dottor Romanelli visiti anche a Messina ma so per certo che l’apparecchio si trova anche a Messina. Per maggiori informazioni può telefonare alla segreteria del dottore e dire pure che ha ricevuto il numero da me: 02 48317026.
      I migliori auguri per suo padre, ci aggiorni se, come credo, risolverà.
      Valerio Droga

  40. susanna scrive:

    Buongiono,a mia madre un mese fa sono state diagnosticate metastasi celebrali nonostante fosse sotto trattamento con il farmaco IRESSA da ben due anni controllata ogni tre mesi con esami di routine. Ora viene trattata con radioterapia panencefalica.Ora chiedo al dottor Romanelli se siamo ancora in tempo per poter fare un trattamento cyberknife . Premetto che lei è stata operata di lobectomia polmonare nel 2009. Grazie Susanna

    • oggisalute scrive:

      Buongiorno.
      Può chiamare al numero 02 48317026 e parlare direttamente con la segretaria del dottor Romanelli, che saprà rispondere alle sue domande.
      I migliori auguri per sua mamma da parte della redazione.

  41. Buongiorno Professore,
    Sono la mamma di un bimbo di 6 anni Villone Samuele affetto da meningioma orbitale di tipo due con interessamento del nervo ottico pertanto il bimbo ha avuto un calo del visus 1/10 . Il 14 maggio a seguito di un ricovero in per RMN e’ stata riscontrata qst lesione e il 21 maggio a napoli presso l’oculistica dell’università’ Federico II professore g.Bonavolonta e’ stato effettuata una biopsia che ha confermato il meningioma di tipo II nn infiltrato e’ stata asportata dal prof 1/3 della lesione e a distanza di un mese abbiamo ripetuto la RMN volevamo sapere siccome la lesione nn asportabile completeamente anche se per il mio piccolo Samuele era possibile l’applicazione della Cyberknife e se c’era posto per lui presso la sua struttura.certa di una vostra risposta la saluto e la ringrazio Silvia Znapolìtano

    • oggisalute scrive:

      Gent.ma Silvia Napolitano,
      può chiamare al numero 02 48317026 e parlare direttamente con la segretaria del dottor Romanelli, spiegando che le ho dato io stesso il numero dopo che si è rivolta alla nostra redazione. Immagino che il caso possa essere trattato con cyberknife.
      Con i migliori auguri e un abbraccio per Samuele.
      Valerio Droga

  42. Sollami Valeria scrive:

    Buongiorno. A mio padre sono state diagnosticate due metastasi celebrali sanguinanti rispettivamente di 2,5 e 3 mm a seguito di un tumore al retto con metastasi polmonare. I medici mi hanno consigliato di intervenire su queste metastasi celebrali con la radioterapia. Mio padre ha 72 anni, cosa pensate che sia più efficace la radioterapia o il metodo cyberknife. Siamo disposti a raggiungere qualsiasi sede. Viviamo a Caltanissetta. Grazie e aspetto una Vostra possibile celere risposta.

    • oggisalute scrive:

      Gent.ma Valeria Sollami,
      immagino il vostro stato in questi giorni e prendere una decisione tanto delicata non è semplice. Per quello che ho potuto comprendere dai miei colloqui col dottor Romanelli, il cyberknife è un punto di incontro tra radioterapia e chirurgia, perché è sì uno strumento radioterapico, emette delle radiazioni, ma concentrate in un fascio molto ristretto avendo gli effetti di un intervento chirurgico, proprio come un bisturi, ma senza la necessità di tagliare i tessuti e arrivando anche in profondità con estrema precisione. I fasci sono molto concentrati e di contro, non irradiando tutto l’organo, le cellule sane attorno alle metastasi non subiscono danni rilevanti. Insomma, mi sembra un’ottima soluzione che unisce i pro di chirurgia e radioterapia senza averne i rispettivi lati negativi. Anche in Sicilia è presente lo strumento, a Messina. Comunque può parlare col dottor Romanelli chiamando il numero che trova nelle precedenti risposte e farsi consigliare per il meglio: potrà liberamente dire che gliel’ho fornito io dopo che lei ha letto l’intervista su Oggi Salute e ha chiesto consigli tramite i commenti.
      Un caro saluto e i migliori auguri per suo papà!

      Valerio Droga
      direttore responsabile

  43. federica baldizzone scrive:

    Buongiorno, purtroppo a mio marito in seguito a carcinoma polmonare operato e apparentemente debellato, sono sorte delle lesioni cerebrali che verranno “bombardate” con la radioterapia la prossima settimana, vorrei sapere con urgenza dove e chi potrei contattare per un’eventuale valutazione sulla possibilità di questo tipo d’intervento.
    Mio marito ha 53 anni, abbiamo due figli 8, e 13…nn posso pensare che è finita qui!
    Speranzosa attendo notizie
    Federica

    • oggisalute scrive:

      Gent.ma Federica Baldizzone,
      il dottor Romanelli mi ha autorizzato a dare il numero di telefono della sua segretaria in caso di richiesta di aiuto o di informazioni, quindi, come ho già fatto anche in altri casi, le riporto il numero della segreteria: 02 48317026.
      Può chiamare e dire che ha letto l’intervista su “Oggi Salute” e io le ho dato il numero.
      Vi siamo vicini, a lei, suo marito e i vostri figli. Siate forti e non abbattetevi mai. Un forte abbraccio e i migliori auguri per una buona guarigione e una pronta ripresa.
      Valerio Droga

  44. RITA scrive:

    Salve , sarei grata se riusciste a porre direttamente la domanda fatta in data 01/04/ (efficacia della “cyberknife ” sulla stessa zona già trattata con radioterapia) al dottor Romanelli . Se la risposta fosse positiva allora contatteremo direttamente il dottore Romanelli.
    Grazie
    Cordiali saluti

  45. RITA scrive:

    Buonasera
    può essere effettuata la “cyberknife ” successivamente sulla stessa zona trattata con radioterapia ?
    Si tratta di due metastasi cerebrali millimetriche ma una ha provocato atassia alla parte sinistra ,determinando una situazione di invalidità totale della paziente .
    La radioterapia fatta per 10 sedute in febbraio ha bloccato
    la situazione ma non ha ridotto l’invalidità .
    cordiali saluti

    • oggisalute scrive:

      Buongiorno. La domanda è assolutamente pertinente però noi non sapremmo darle risposta, le consigliamo di rivolgersi direttamente al dottor Romanelli, chiamando alla sua segreteria, al numero 02.4831.7026.
      Grazie per l’attenzione che ci riserva.
      Un caro saluto

  46. Stefano scrive:

    Buonasera, sono un ragazzo di 17 anni con cefalea a grappolo cronica e farmaco resistente. Ho già fatto la PNS e tre radiofrequenze ora sto facendo una politerapia ed insieme al mio specialista stiamo valutando varie operazioni possibili,quali: la DBS , la Decompressione microvascolare del V nervo o neurectomia del nervo petroso.
    Tenendo conto che ho 10 crisi al di e che voglio continuare gli studi e diventare medico la Radiochirurgia stereotassica a raggi gamma potrebbe essere una valida alternativa?
    Volevo informarla che lo specialista che mi segue è la professoressa Maria Nicolodi Sicuteri.
    Cordiali saluti,Stefano

    • oggisalute scrive:

      Salve, può provare a contattare direttamente il dottor Romanelli al numero che trova più sù, la saprà consigliare per il meglio.
      Cordiali saluti.
      La redazione.

  47. Alessia scrive:

    Buonasera.
    A mia madre, affetta da sclerosi multipla, giorni fa, dopo risonanza e a distanza di 7 mesi, le sono state riscontrate 8 lesioni in testa. L’altro ieri, dopo Tac total body, è venuto fuori un tumore ai polmoni, ed altri sparsi. Vorrei sapere se con ciberknife, è possibile eliminare i vari tumori (sicuramente con metastasi), in maniera definitiva. Grazie. Alessia

    • oggisalute scrive:

      Gentile Alessia,
      ci dispiace moltissimo per sua madre, immaginiamo che vi siano in gioco più fattori per valutare la situazione e ci auguriamo che possa rimuovere le varie metastasi col cyberknife. Può chiamare al numero della segreteria (lo trova qui in risposta a uno dei primi commenti) e parlare direttamente col dottor Romanelli per una diagnosi accurata. Può riferire di aver letto e ricevuto il numero da noi.
      Le porgiamo i nostri più cari auguri.
      La redazione

  48. cristina scrive:

    Salve mi chiamo cristina ed ho avuto un incidente stradale 7 anni fà,ho avuto fratture multiple al volto,zigomi dx sx setto nasale rottura del palato e ovviamente perdita dei denti sup.Dopo aver inserito 5 placche in titanio ed averle tolte nel giro di 2 anni,perchè sempre mi facevano male le ossa,togliendo l’ultima placca posizionata nel pavimento orbitale sx ho cominciato a fare agopunture consigliate dai chirurghi,poi terapia antalgica ma niente,ora mi ritrovo con una massiccia dose di antidolorifici,antidepressivi,psicofarmaci,ho inserito un’impianto di elettrostimolatore per il trigemino a sx con il quale ho risolto abbastanza il problema anche se questo mi debilita nei movimenti,mi sto tenendo comunque tutto il dolore alle ossa che mi si attenua solo vicino alla stufa 30° o a letto dove passo la maggior parte del mio tempo ormai…considerato che ho 43 anni e 3 figli,sarebbe bello riuscire ad avere una qualità di vita un pò piu UMANA..anche se devo dire che sono migliorata molto con l’elettrostimolatore..DISTINTI SALUTI Cristina

    • oggisalute scrive:

      Salve. Ci dispiace moltissimo per le sue disavventure e ci auguriamo di cuore che possa risolvere in maniera definitiva tutti i problemi, siamo certi che la soluzione se non c’è già non tarderà a venire. Potrebbe il cyberknife essere risolutivo anche in questo caso, per esserne sicura può parlare direttamente col dottor Romanelli contattando la sua segreteria al numero che abbiamo già pubblicato poco sopra e riferirgli che ha letto la sua intervista sul nostro giornale. La ringraziamo dell’attenzione e le porgiamo ancora i migliori auguri!
      Un caro saluto.
      La redazione

  49. Paola Dolcini scrive:

    Sono affetta da 10 anni da Nevralgia del Trigemino.
    Ho trattato crisi saltuarie per diversi mesi con Tegretol.
    Ho saputo di un trattamento (non risolutivo ma ripetibile in day ospital) chiamato Termorizotomia trigeminale eseguito all’ospedale di Negrar (VR).
    Gradirei un parere sulle rischiosità del trattamento.
    Grazie. Distini saluti.
    Paola Dolcini

    • oggisalute scrive:

      Buongiorno, personalmente le saprei dire ben poco non essendo un medico anche se immagino che, fossi in lei, opterei per un rimedio risolutivo purché non sia troppo invasivo. Ad ogni modo potrebbe parlare direttamente col dottor Romanelli, chiamando alla sua segreteria, al numero 02.4831.7026.

  50. silvia scrive:

    buongiorno sono silvia pasquini ,2mesi fa mia madre ha fatto un intervento x la cefalea a grappolo,volevo sapere se cyberknife è adatto anche per questo tipo di malattia se s mi potete dare i contatti per una visita?

  51. patrizia iani scrive:

    buongiorno,ho letto con interesse l’articolo di oggi salute e vorrei avere maggiori delucidazioni sul cyberknife.
    ho un problema di trigemino trattato chirurgicamente 4 volte e ad oggi non risolto.
    chiedo:
    ho visto che esiste anche al Besta dove io sono stata operata, è un trattamento privato? se si, quanto costa il trattamento?
    posso farlo anche dopo essere stata già operata?
    il mio problema essendo altamente invalidante non mi permette di condurre una vita normale e prima di rientrare in sala operatoria sto cercando qualche strada alternativa per provare a risolvere questo grande problema.
    Ringrazio anticipatamente, in attesa di una risposta, invio i miei saluti
    Patrizia Iani

    • oggisalute scrive:

      Gentilissima Patrizia Iani.
      Ho posto la sua domanda direttamente al dottor Romanelli. Mi ha detto di riferirle che “sì, la nevralgia del trigemino è un’ottima indicazione per il Cyberknife, anche in casi già operati. Tuttavia il caso va valutato con attenzione, i precedenti interventi potrebbero aver danneggiato il nervo e in quel caso la strategia di trattamento cambia significativamente”. Ha aggiunto che se lei vuole può raggiungerlo a Milano al Centro diagnostico italiano (Cdi) e farà il possibile per aiutarla oppure può chiedere maggiori informazioni al Besta.
      Un caro saluto e i migliori auguri per il suo problema.
      Valerio Droga

Lascia un commento


6 − = null