La polemica

“Guerra” sui vaccini, botta e risposta
tra Salvini e Lorenzin

di oggisalute | 10 gennaio 2018 | pubblicato in Attualità
vaccino_siringa_donna_fg-kgjb-1280x960web

“Cancelleremo norme Lorenzin. Vaccini sì, obbligo no. E via la tassa assurda sulle sigarette elettroniche”. Lo annuncia in un tweet il leader della Lega, Matteo Salvini.

Non è tardata ad arrivare la replica del ministro della Salute, Beatrice Lorenzin. “La Lega sui vaccini mostra di essere peggio che populista – ha commentato la leader di Civica popolare – . Ma di perseverare nell’estremismo dell’incompetenza. La posizione di Salvini e di altri massimi esponenti della Lega, che oggi dichiarano come primo provvedimento di voler abolire l’obbligatorietà vaccinale, è uguale a quella del Movimento 5 Stelle. La Lega gioca, per qualche voto in più, sulla salute degli italiani, sulla salute dei nostri figli, rischiando di continuare a perorare una causa no vax che mette seriamente a rischio le campagne di informazione scientifiche e sanitarie. L’Italia va vaccinata dagli incompetenti”.

La responsabile della Sanità italiana risponde all’annuncio del segretario leghista anche via Twitter: “Con abolizione obbligo #vaccini, #Salvini mette a rischio salute dei nostri figli. #vaccinocontroincompetenti”.

 

Lascia un commento


− quattro = 5