Ricerca del San Raffaele di Milano

Uno studio italiano rivoluziona
la lotta contro il cancro

di oggisalute | 17 febbraio 2016 | pubblicato in Attualità
ricerca

Uno studio italiano potrebbe rappresentare una svolta nella ricerca contro il cancro. Un team del San Raffaele di Milano, guidato da Chiara Bonini, vicedirettore della Divisione di immunologia, trapianti e malattie infettive della struttura, ha realizzato un importante studio, presentato a Washington in occasione del meeting annuale dell’American association for the advancement of Science (Aaas) e già pubblicato su “Science Translational Medicine”.

Si tratta, in sintesi, di produrre cellule killer geneticamente elaborate in grado di impedire che il tumore si ripresenti. La ricerca si è concentrata su cellule prodotte artificialmente dal sistema immunitario che potranno riconoscere e uccidere le cellule tumorali. Lo studio è rivolto alle leucemie, ma i ricercatori non escludono che potrà applicarsi ad altri tipi di tumore.

La ricerca sta suscitando molto clamore ed è finita in prima pagina sul Times ed altri giornali internazionali.

 

Commenti

  1. miche'le scrive:

    Chi scrive è la compagna di Franco che per questo brutto male se lo è portava il mese scorso ,che bello sapere che la medicina faccia ogni giorno passi avanti

Lascia un commento


7 − tre =