Rinforzare il cuoio capelluto con integratori e shampoo

Caduta dei capelli,
cause e trattamenti d’urto

di oggisalute | 18 novembre 2015 | pubblicato in Attualità
caduta capelli

(PUBBLIREDAZIONALE) Tutti, chi più chi meno, perdiamo i capelli. In particolari periodi dell’anno, come autunno e primavera, questo fenomeno può accentuarsi ulteriormente. Fattori fisiologici, come picchi di caduta stagionale e comportamenti alimentari e stili di vita errati, sono alcuni dei principali motivi all’origine del fenomeno.

Per comprendere se il problema è occasionale o meno, bisogna monitorare le quantità di capelli che si perdono quotidianamente, anche semplicemente passando le mani sulla testa, e la durata del fenomeno. Quantità di capelli persi e durata sono i fattori che possono mettere in evidenza se c’è un problema da affrontare o meno.

Una caduta stagionale dei capelli tende ad esaurirsi nell’arco di 1-2 mesi; al contrario, se il problema persiste per diversi mesi, allora potrebbe essere il caso di intervenire, anche utilizzando trattamenti specifici anticaduta.

L’uso di integratori alimentari che contengono aminoacidi e vitamine, di prodotti detergenti specifici come shampoo e balsamo consentono di rinforzare i capelli, donando loro vigore e lucentezza al capelli, pulire la pelle del cuoio capelluto e il fusto. Per un’azione sulla radice dei capelli è preferibile utilizzare lozioni e trattamenti d’urto in fiale.

L’utilizzo di uno o più prodotti, in associazione tra loro, non è sufficiente a contrastare efficacemente il problema della caduta dei capelli: è fondamentale rivedere la propria dieta alimentare, cercando di privilegiare frutta e verdure in grado di assicurare all’organismo un adeguato apporto di vitamine. Sono inoltre comportamenti particolarmente consigliati nella protezione dei capelli anche evitare lo stress, smettere di fumare, evitare spazzolature energiche che posso risultare traumatiche, proteggere i capelli durante le  esposizioni solari con prodotti specifici.

Lascia un commento


+ due = 10